odio

L’odio è lo stesso!

a cura di Patrizio Onori

Siamo tutti sconvolti dal brutale omicidio di Emmanuel Chidi Namdi  ad opera di un fascista già conosciuto dalle autorità per i suoi reiterati atteggiamenti razzisti e xenofobi.

Nuovi Diritti di Asti si aggiunge a quanti in queste ore si stringono intorno alla famiglia ed in principal modo alla moglie Chinyery.

Siamo convinti però che ciò non può bastare.

Occorre capire le origini di tanto odio ed estirparle.

L’odio non ha colore, non ha etnia, non ha religione, non ha orientamento sessuale.

L’odio è odio. L’odio è lo stesso.

Lo stesso che muove gli omofobi contro la comunità LGBT, lo stesso che muove la violenza di uomini contro le donne, lo stesso che muove l’estremismo religioso!

Non dobbiamo, non possiamo mostrare rassegnazione di fronte a tali brutali accadimenti.

Dobbiamo agire, iniziando dal nostro quotidiano, alimentando atteggiamenti inclusivi e di valorizzazione delle differenze.

In questo, molto possono fare la politica, le istituzioni, la scuola e la formazione.

Ci auguriamo quindi che l’omicidio di Emmanuel sia di monito e faccia riflettere innanzitutto chi fa dell’odio,  le basi delle proprie convinzioni politiche e culturali.

Post Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *